Genova
Siena
Trieste

Canale Youtube

I tesori del Museo Nazionale dell’Antartide: interviste tematiche rivolte agli insegnanti ed allievi delle scuole superiori di I e II grado  inerenti la ricerca in Antartide a partire dalle collezioni dei reperti conservate presso il Museo Nazionale dell'Antartide.


Climate in Antarctica from Sediments and Tectonics

CLAST è una applicazione per iPad didattica e interattiva, sviluppata per spiegare argomenti di Geologia e Scienze della Terra.


 

Darwin - L'origine delle specie
Darwin - L'origine delle specie
Darwin - L'origine delle specie
Flexhibit

Far lavorare gli studenti come se fossero dei piccoli scienziati che organizzano una mostra sulle scienze polari.


 

Data: 
11/07/2022

Venerdì 15 luglio alle ore 18 viene inaugurata presso la Sala U, Veruda (Piazza Piccola, 2) del Comune di Trieste l’esposizione intitolata “Fortitudo: La spedizione antartica dell’Endurance di Sir Ernest Shackleton nei dipinti di Paola Folicardi Suh”. La mostra, ad ingresso libero, sarà aperta al pubblico da sabato 16 luglio a domenica 16 settembre 2022, con orario feriale e festivo: 10-13 / 17-20, visitabile nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

Promossa e realizzata dal Museo Nazionale dell’Antartide in collaborazione con il Comune di Trieste, la mostra è curata da Ester Colizza, Ioanna Protopsalti e Gianguido Salvi del Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell’Università di Trieste con il coordinamento generale di Francesca Pitacco.

Il titolo “Fortitudo”, deriva dal motto della famiglia di Sir Shackleton “Fortitudine Vincimus – Con fortezza d’animo si vince” e riporta alla luce – proprio nel centenario della morte dell’esploratore irlandese (Kilkee, 1874-South Georgia, 1922) – la drammatica storia della spedizione antartica dell’Endurance (1914-1917).

Sir Ernest Shackleton fu veterano delle campagne antartiche, cominciando da quella del 1901, sotto il comando del capitano Robert Falcon Scott. Nel dicembre 1902 Shackleton insieme a Scott e Wilson arrivò a 400 miglia dal Polo Sud. In una successiva spedizione iniziata nel 1907 l’esploratore localizzò il Polo Sud magnetico, ma dovette rinunciare a proseguire per il polo a causa della mancanza assoluta di viveri.

Il suo nome sarà per sempre legato all’epica spedizione sulla nave Endurance. Salpata allo scoppio della Prima Guerra Mondiale dal porto di Plymouth, la nave porterà l’equipaggio di Shackleton nel cuore del continente antartico rimanendo schiacciata nella banchisa. Le incredibili peripezie per portare in salvo il proprio equipaggio dopo ventidue mesi nella morsa del ghiaccio costituiscono una delle imprese più eroiche e più note della storia delle esplorazioni polari.

Il 9 marzo 2022 Mensun Bound, archeologo subacqueo e direttore della spedizione internazionale Endurance22, ha annunciato al mondo il ritrovamento del relitto dell’Endurance, affondato il 21 novembre 1915 nel mare di Weddell. Il relitto giace in condizioni di conservazione incredibilmente buone a 3.008 metri sotto il livello del mare.

La pittrice Paola Folicaldi Suh ha dedicato oltre due anni allo studio della spedizione, realizzando un ciclo di dipinti epici che ne rievocano lo spirito e l’atmosfera. Paola è partita da fotografie in bianco e nero scattate da Frank Hurley, il fotografo della spedizione, e ha ricreato con successo l’atmosfera e la luce, nonché il dramma e i rischi della spedizione in modo del tutto originale.

La mostra Fortitudo è approdata, oltre che in Italia, in Gran Bretagna, Austria e in Nuova Zelanda all’Antarctic Opening Season Festival di Christchurch.